mercoledì 19 agosto 2015

Scaffale d'autore: presentazione del libro: Mi prendo per la gola e dimagrisco. Vittorio Roberti e Nicola Prebenna




      Come accade a Greci, nella verde Irpinia, paese arbereshe, dove ''le case racchiuse in una mano hanno odore di Mediterraneo e di Albania.
      Corridoi tra i vicoli. La gente sa guardare negli occhi ed ha carenze antiche. Una danza nelle parole. Un tintinnio di suoni''. Sono case di pietra, un susseguirsi di angoli che tagliano strade.
      Vi si cammina a passo, piano piano. Malinconia nelle voci, mentre la protettrice è la Madonna di Caroseno, giunta a Greci con gli albanesi in fuga: ''Sembra un sogno ma questo paese è realtà. Scanderbeg è nella coscienza di questo mondo contadino che offre senza timore una identità sommersa.
      Non ci sono statue o busti. L'eroe albanese è' nella loro storia. E' nel loro raccontare origini e destino. Greci non è un popolo in fuga. È una civiltà che resiste''. Umanità profonda nella storia di un popolo. Un paese di infanzia e di favole dimenticate.


      PIERFRANCO Bruni Na thotë 'TË Arbëreshë aventurën, jetonte në Mesdhe


Scaffale d'autore
presentazione del libro:
Mi prendo per la gola e dimagrisco.
di Vittorio Roberti e Nicola Prebenna.

Nell'estate dell'Irpinia, tra le tante proposte cuturali e di promozione della lettura, tra balze e dirupi, continua l'itinerario di assaggi "culturali" con libri utili che propongono anche cambiamenti di stili di vita e di sobrietà, come raccomanda Papa Francesco nella recente enciclica "Laudato Sì".
Anche la splendida cittadina arbreshe, con le sue suggestioni e la caratteristica accoglienza tipica albanese, ospita nel palazzo Caccese, casa e museo della cultura mediterranea,(la bellissima mostra permanente, dono di Giuseppe Vedovato), diventa così un agorà di simposio dove autori di libri e cittadini, conversano sulle tematiche le più svariate.
Giunge perciò utile e fruttuosa nonché "gustosa" prende per la gola e dimagrisco, dove la dieta mediterranea ne fa la padrona e in verità fa bene anche alla salute.

Così arte, cultura, dieta mediterranea si sposa in questo tipico centro albanese, dagli stretti vicoli, dal panorama stupendo, dalle tradizioni albanesi, che proprio in questi giorni apre le sue porte alla tradizione del "dramma di S. Bartolomeo"- opera dell'Abate Luigi Lauda 1816-1886.

La bellezza si sposa con la tipicità del genio femminile grecese, icona rappresentata dalla signorilità ed avvenenza delle donne grecesi dai2 grandi occhi e dal nero crine" - Parzanese e dal dinamico sindaco Donatella Martino che introdurrà l'incontro.

Interverranno al dibattito:
Arch. Donatella Martino, Sindaco di Greci;
Ing. Carmine Famiglietti, Presidente comunità Montana Ufita;
Dott. Michele Ciasullo, Presidente Università Popolare dell’Irpinia;
Prof. Nicola Prebenna, Coautore del libro;
Dott. Vittorio Roberti, Coautore del libro.

1 commento:

giovanni orsogna ha detto...

La manifestazione e' stata patrocinata dal comune di Greci e promossa dall'Università Popolare.