lunedì 15 marzo 2010

Greci, un busto per Skandeerbeg mancato


                                                Frontespizio: Il Leone d'Albania,  Greci, 1882
Ci si augura che nel prossimo futuro il Comune di Greci, provveda ad un impegno assunto nel 1882 di realizzare un busto in onore di Skenderbeg, Si trattò di una delibera di omaggio all'indimenticabile P. LEONARDO DE MARTINO DA Greci, (1849-1923), missionario apostolico in Albania.
Si riporta il testo tratta da un raro opuscolo. Per non dimenticare.
G. Orsogna

Un invito per oggi.
Il Prof. Carlo Meola custodisce una prezioso busto marmoreo in marmo sec. XVI che raffigura l'eroe Skanderbeg, si sollecita il Sindaco a voler intraprendere una trattativa per l'axcquisto e/o dono da inserire nel futuro Museo "Skanderbeg", sperando che il museo non venga snaturato con altre iniziative, seppur lodevoli, andrebbero ad inficiare la realizzazione del Museo "Skanderbeg che dovrebbe documentare la cultura arbreshe e dell'Albania. Auspico che la Fondazione Giuseppe Vedovato, prenda a cuore l'inziativa per ricordare i Padri della Patria Albanese e i suoi degni figli: P. Leonardo De Martino, Abate Luigi Lauda, Gerardo Conforti e tanti altri...
IL LEONE DELL’ALBANIA FESTEGGIATO IN GRECI, De Martino L., Greci, 1882.

_”REGALO A GRECI”:
Pag. 5: “Nel memorando giorno 25 agosto 1882. Quando fra il suono della banda gli entusiastici evviva e il plauso popolare il P. Leonardo de Martino, reduce dall’ Albania, regalava al municipio di Greci, suo paese natio, un magnifico quadro ad olio rappresentante l’ immortale e leggendario eroe  albanese Giorgio Castrista Skanderbeg”

 (Corrispondenza inviata al PICCOLO di Napoli. Greci, 30 agosto 1882)
Pagg. 28-29: ”L’anno mille ottocento ottantadue, il giorno venticinque agosto nella Sala delle adunanze municipali, in Greci. Trovandosi appositamente riuniti il Sindaco e la Giunta municipale si è presentato il Rev. P. Leonardo De Martino da Greci, Minore Osservante, Missionario Apostolico in Albania (accompagnato solennemente da’ notabili del paese, dalla banda musicale di Orsara, e da gran popolo plaudente); il quale ha offerto in ricordo, e consegnato per mano del Sindaco e della Giunta, a questo Comune un Quadro dipinto ad olio, portante la gloriosa Effige di Giorgio Castrista Skanderbeg, Principe dell’Albania: Quadro copiato dall’originale esistente  nella Real Galleria degli Uffizi in Firenze, e che è squisito lavoro del valente pennello d’ un alto personaggio, da cui il P. De Martino l’ ebbe in regalo. Il Sindaco e la Giunta con lieto animo e riconoscente, accettando il magnifico dono, tanto più gradito in quanto che ricorda l’ Uomo che compendia in se la virtù, la gloria, l’ eroico patriottismo del popolo Albanese, dal quale questa Cittadinanza vanta la origine;
Alla unanimità di voti delibera:
1° Doversi collocare la storica Effige nella Sala delle adunanze Consiliari, da custodirvisi gelosamente e col massimo decoro, quel prezioso monumento, e tramandarsi incolume sino alla più remota posterità.
2° Esprimere azioni di sentite grazie, anche in nome di questo intero Comune, al generoso donatore, P. Leonardo De Martino; e congratularsi con lui di quanto fa per la nostra madre patria, augurandogli il sollecito adempimento dei suoi voti, racchiusi in questo fatto di un significato altamente patriottico, che non resterà senza un’ eco salutare fra i nostri amatissimi confratelli d’ Italia, d’ Albania e d’ Epiro, e dovunque battano cuori veramente Albanesi!”   

Nessun commento: